Tuesday, March 14, 2017

La Primavera è ormai alle porte. Siete pronti ?


La Primavera è ormai alle porte.
Mancano solo sette giorni e io sono qui a fare il conto alla rovescia dall'inizio di Marzo.Voi no? 

 

Forse sembrerò un po' esagerata, ma non provate anche voi uno desiderio sfrenato di spalancare le finestre delle vostre case e lasciarvi alle spalle il caro amato odiato maglione invernale?  

 

Sarà la voglia di indossare vestiti più leggeri, bere spremute di frutta o dipingere le pareti di casa con colori freschi e delicati come fiori, che mi hanno portato a scrivere questo post.

La voglia di stare all'aria aperta è tantissima.


Quindi cari amici, ora qui con voi, condivido con assoluta sincerità il mio amore per la Primavera e alcuni suggerimenti preziosi che posterò ogni Martedì.

Cominciamo con il primo...Siete pronti?

Avete presente quella sensazione meravigliosa del sole che vi riscalda la pelle e vi fa sentire come dire "più vivi", energici?
O siii, credo che abbiate capito di cosa sto parlando, non possiamo rimanare indifferenti a quella sensazione di benessere che il sole ci dona.

 

 Il mio primo consiglio dunque è :

Incontrariamo l’energia del Sole 

nel nostro corpo

Durata esercizio: 30 minuti

 

Illustration by Lucy © NATURA PICTA

 

Accogliere il sole con una mente distratta dai nostri pensieri quotidiani produrrà un beneficio a metà o quasi nulla.

Quindi per assicurci di ottenerne il massimo giovamento dobbiamo rimanere in silenzio ad occhi chiusi, rilassati con la muscolatura del nostro corpo e stop con i pensieri.

Possiamo eseguire questa tecnica in piedi, sdraiati o seduti. Scegliete la posizione che fa più al caso vostro.

Io prediligo la posizione seduta a gambe incrociate o in piedi mi distrae meno.

- Sediamoci a gambe incrociate.

- Appoggiamo le mani sulle ginocchia.

- Chiudiamo gli occhi e rilassiamo i muscoli del collo e delle spalle. 

Se neccessario eseguire inizialmente un movimento rotatorio del capo, il tutto molto lentamente.

Quindi porteremo in basso il peso della nostra testa, (molto lentamente vi raccomando ), poi la faremo ruotare verso destra, seguiremo il suo peso in alto come se volessimo toccare il retro del nostro collo ed infine a sinistra per poi ritornare alla posizione iniziale.

Ripetere per 2-3 volte al massimo non di più.

- Ora con schiena dritta e rilassata inspiriamo profondamente e tratteniamo il respiro per 5 secondi ed espiriamo.

Facciamo uscire più aria possibile dolcemente. 

Quando espiriamo, non esageriamo con il suono, mente e corpo devono restare in armonia con il sole e l'ambiente circostante.

Le prime volte risulterà difficile rimanere concentrati sul calore del sole mentre inspiriamo ed espiriamo. 

Ma un pò alla volta migliorerete di sicuro, ne sono certa, e così anche il vostro modo si accogliere il sole e il vostro stato mentale e fisico. 

Potete eseguire questo semplice esercizio in qualsiasi momento della giornata tenete presente che deve esserci però il protagonista di questo post ovvero il sole.   

*** N.b:

orari consigliati

6:40

10:30 

11:00

15:30 

dalle 16:00 in poi fino al tramonto.

Questi orari sono per me i più indicati per abbracciare il sole.

Luoghi consigliati:

- al parco (evitare le ore affollate)

- fermi in macchina mentre aspettate che escano da scuola i vostri figli, ecc...

- a casa davanti a una finestra o in un terrazzo  

- in compagnia del vostro amico a quattro zampe in un bosco silezioso.

 

***Potete svolgere l'esercizio da soli, a coppie o con i vosti bimbi ne traerranno giovamento e si divertiranno un mondo! Garantito.

  

Se volete condividere con me le vostre esperienze o postare le vostre foto mentre eseguite gli esercizi che imparate seguendo i miei suggerimenti, sarò felice di condividerle sul questo blog e social.   

 Il prossimo Martedì vi parlerò di come "guardarvi attorno" e sintinozzarvi con l'ambiente circostante senza tralasciare nulla !

 Mentre concludo le ultime righe di questo post, osservo teneramente fuori dalla finestra il mio bellissimo amichetto dalle piume nere che quotidianamente viene a trovarmi. 

Si tratta di un tenerissimo merlo dell'età di 4 anni circa che ho simpaticamente soprannominato "Merlino".

Lo osservo mentre raccoglie qualche uvetta tra un manto disteso di foglie secche e qualche pianta. Il suono indistinguibile delle sue zampette mi avvisano dell'ora che si è fatta.

Questa è la magia di cui vi parlavo e che amo profondamente,quella che proviene dalla Primavera ma soprattutto dalla natura.

Ogni giorno cerco di farne esperienza ed insegnamento, ne faccio tesoro dentro di me e di riflesso cerco di trasmetterle alle cose che amo e alle persone a cui tengo.

Buon esercizio e buona serata a tutti !!!

Un forte abbraccio

;)

Lucy  

NATURA PICTA